Museo Dell'Orologio da Torre - Roberto TREBINO

 Via Cannoni 7 – 16036 Uscio (GE)

l’artigianato degli orologi

Orologi di ogni epoca e di ogni foggia

Uscio è noto nel mondo per l’artigianato degli orologi oggi ancora testimoniato dalla Famiglia Trebino che perpetua quest’arte avendo allestito il Museo dell’Orologio proprio vicino al loro laboratorio. Il Museo nacque nel 2004 intitolato a Roberto Trebino e contiene pezzi storici dal valore inestimabile, orologi di ogni epoca e di ogni foggia. Sono una trentina i pezzi pregiati dal grande valore storico e culturale, che narrano la storia dell’orologio da torre, orologi realizzati esclusivamente a mano, orologi tedeschi, austriaci e francesi a partire dal 1600. 

La famiglia Trebino vanta una tradizione nel settore che inizia nel 1824 e da allora sono conosciuti come maestri orologiai e abilissimi campanari. La loro attività comincia proprio con la realizzazione di un primo orologio da torre di legno che venne installato a Genova. Continuarono a costruire orologi in ferro battuto detti “a pollaio” per la loro forma caratteristica. Poi cominciarono a realizzare bellissimi carillon meccanici e le campane in bronzo avendo loro fonderie di proprietà. L’attività nel tempo si evolse creando orologi a carica elettrica, al quarzo ed elettronici. Il primo orologio a carica elettrica “a forza costante” fu fabbricato dal Cav. Roberto Trebino nel 1940 ed installato nel Grattacielo di Genova, avente un quadrante di ben 21 metri di circonferenza.

 Dal 1958 la Famiglia Trebino venne scelta dal Vaticano per la realizzazione dei bellissimi orologi della Basilica di San Pietro, oltre a fornire nel 1994 i moderni impianti di elettrificazione delle campane e degli orologi delle Quattro Basiliche vaticane. Un fiore all’occhiello del territorio dell’entroterra ligure. 

Maestri orologiai dal 1824

Trebino è un’azienda storica di maestri orologiai e provetti campanari nata nel 1824 a Uscio (Genova), un piccolo borgo arrampicato sulle colline nella parte più interna del Golfo Paradiso.