MUSEO DEL DAMASCO

Via Casali, 110 – 16045 Lorsica (GE)

LA GENTILE TESSITURE DELLA SETA

L'antica produzione di tessuti preziosi famosi in tutto il mondo

Il Museo è sorto per testimoniare la “gentile tessitura della seta” che per secoli fu l’attività principale del paese. Fu inaugurato nel 2006 in un edificio che si trova lungo la strada principale del paese e l’esposizione si snoda su quattro piani. Raccoglie antichi attrezzi, telai per la tessitura a mano dei preziosi tessuti. 

Per testimoniare quanto queste stoffe possano essere pregiate e di alto valore basti dire che occorre un mese per la preparazione e tessitura di un centimetro di stoffa di damasco, preziosa per la sua lucentezza, la perfezione maniacale dei disegni e per la compattezza dovuta a un elevato numero di fili di ordito che richiede appunto un lungo lavoro di precisione tale che facevano dei loricesi tessitori sopraffini. 

Il loro operato consisteva nel saper maneggiare con grande perizia una serie di fili. Il telaio era azionato dal tessitore con due aiutanti che lo azionavano in modo da formare il “passo” leggendo da un disegno che era lo schema quadrettato del tessuto detto “messo in conta”. I classici disegni dei damaschi erano la palma, il prezzemolo, la rosa che venivano realizzati con una assoluta precisione. Nei lampassi il disegno iconico era l’ape napoleonica in campo azzurro, il rigato in stile Luigi XVI e i nodi d’amore. A Lorsica sopravvive la Manifattura “Figli di De Martini Giuseppe” che vanta l’esclusività di ben trecento disegni che vengono tramandati dal 1500 nella produzione delle loro stoffe realizzate a mano.